> Fare Impresa
Albo imprese artigiane

Per gli imprenditori e le imprese artigiane è obbligatoria l'iscrizione all'Albo delle Imprese Artigiane, gestito dalla Commissione Provinciale per l'Artigianato, cui spettano le funzioni amministrative per il riconoscimento della qualifica di "impresa artigiana"
L’ Imprenditore Artigiano
E’ imprenditore artigiano colui che – in base alla legge 443/85 - esercita personalmente, professionalmente e in qualità di titolare, l’impresa artigiana, svolgendo in misura prevalentemente il proprio lavoro, anche manuale nel processo produttivo.
Impresa Artigiana
E’ artigiana l’impresa che abbia per scopo prevalente lo svolgimento di un’attività di produzione di beni, anche semilavorati, o di prestazioni di servizi, escluse le attività agricole, commerciali, di intermediazione di beni o ausiliare di queste ultime, di somministrazione di alimenti o bevande.
Chi è tenuto all’iscrizione
L’iscrizione è obbligatoria per le imprese (ad esclusione delle Società a Responsabilità Limitata pluripersonali) e determina l’annotazione dell’impresa nella sezione speciale del Registro delle Imprese con la qualifica d’impresa artigiana.
L’iscrizione, inoltre, comporta l’inserimento negli elenchi previdenziali (INPS) per il titolare, i soci partecipanti al lavoro ed eventuali familiari collaboratori.
La domanda di iscrizione all’Albo provinciale delle Imprese Artigiane deve essere presentata entro 30 giorni dalla data di inizio dell’attività.

FORME GIURIDICHE PREVISTE PER L’ISCRIZIONE ALL’ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE
- Impresa individuale
- Società in nome collettivo
- Società in accomandita semplice
- Società a responsabilità limitata con unico socio
- Società a responsabilità limitata pluripersonale
- Società cooperativa con soci contitolari
Iscrizione delle Società
Le società devono prima iscriversi al Registro delle Imprese (N.B. dal 1 luglio 2003, le società devono depositare le pratiche con firma digitale al Registro Imprese solo per via telematica) e poi all’Albo Artigiani, al contrario le ditte individuali si iscrivono solo all’Albo, che provvede d’ufficio all’annotazione nella Sezione Speciale Artigiani del Registro delle Imprese.
Per le società è necessario che la maggioranza dei soci (uno se i soci sono due) partecipino personalmente e manualmente all’attività.
Nelle società in accomandita semplice tutti i soci accomandatari devono svolgere personalmente e manualmente i il proprio lavoro nel processo produttivo. Nelle Società a Responsabilità Limitata pluripersonale la maggioranza dei soci partecipanti al lavoro deve possedere la maggioranza delle quote sociali e deve detenere la maggioranza negli organi deliberanti.
L’iscrizione viene disposta dalla Commissione Provinciale per l’Artigianato entro 60 giorni dalla notifica dell’apposita domanda.
Limiti dimensionali
1. fino a 18 dipendenti per l’impresa che non lavora in serie
2. fino a 9 dipendenti per l’impresa che lavora in serie, purché con lavorazione non del tutto automatizzata
3. fino a 32 dipendenti per l’impresa che svolge la propria attività nei settori delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell’abbigliamento su misura (apposita tabella allegata alla L. 443/85)
4. fino a 8 dipendenti per l’impresa di trasporto
5. fino a 10 dipendenti per l’impresa di costruzioni edili.
Requisiti
- Maggiore età
- Cittadinanza italiana o UE. I cittadini extracomunitari devono essere in possesso di permesso di soggiorno per lavoro autonomo, dipendente o famiglia
- Partecipazione manuale al processo produttivo
- Possesso dei requisiti tecnico – professionali per le attività regolamentate da apposite leggi (barbieri e parrucchieri – estetisti – impiantisti – autoriparatori – imprese di pulizia).
L'esercizio delle seguenti attività artigiane è soggetto alla presentazione di una denuncia di inizio attività presso la Camera di Commercio ed al possesso di particolari requisiti professionali e personali:
- Installatore di impianti
- Imprese di pulizia
- Imprese di autoriparazione
- Imprese di facchinaggio
Il Servizio Artigianato è competente, inoltre, per:
Licenza di macinazione
L'apertura, l'ampliamento, la trasformazione, il trasferimento o la riattivazione di impianti di macinazione sono soggette al rilascio di un'autorizzazione di macinazione da richiedere alla Camera di Commercio competente per territorio.
La licenza è soggetta a vidimazione annuale da effettuarsi entro il 31 Gennaio di ogni anno.
Requisiti
I requisiti richiesti per l'iscrizione sono:
Maggiore età
Cittadinanza italiana o possesso del permesso di soggiorno
Non essere sottoposto a provvedimenti antimafia

---------------------------------------------------------
COMUNICAZIONE ANTIMAFIA
E' possibile utilizzare il "Modello 2" (vedasi sotto).
Il modello è valido solo per le ditte individuali. Nel caso di società occorre allegare una autocertificazione di iscrizione al Registro Imprese (per illustrare quali sono i soci e tutti gli altri soggetti previsti nel D.Lgs. 159/2011).
Responsabile
- Dott.Guido Barcellona
e-mail segreteria.generale@cl.camcom.it

Per informazioni:
Artigianato artigianato@cl.camcom.it
Fax 093421518
A chi rivolgersi:
Sig.ra Maria Camilla Di Francesco
Tel.0934530678
Sig.ra Rosa Sollami
Tel.0934530686


    Uffici amministrativi

    Corso Vittorio Emanuele, 38
    93100 CALTANISSETTA
    Tel: 0934530611  
    Fax: 093421518  
    segreteria.generale@cl.camcom.it 

    ©copyright 2018 Camera di Commercio di Caltanissetta - developed by Elastro